Pietro Colucci, Presidente di Kinexia, agli Stati Generali della Green Economy

Si è svolta, tra il 5 e il 6 novembre, la terza edizione degli Stati Generali della Green Economy, iniziativa promossa dal Consiglio Nazionale, composto da 67 organizzazioni di imprese dell’economia verde in Italia, che ha visto la partecipazione dei principali stakeholder di settore.

L’edizione di quest’anno, organizzata in collaborazione con i Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico italiani, si è tenuta nell’ambito della manifestazione Ecomondo-Key Energy-Cooperambiente presso la Fiera di Rimini. Tema dell’iniziativa, “Lo sviluppo delle imprese della green economy per uscire dalla crisi italiana”.

Tra i relatori, Pietro Colucci, imprenditore della green economy che guida Kinexia SpA, di cui è Presidente e Amministratore Delegato. Colucci, che ha preso parte alla sessione mattutina dello scorso 6 novembre, moderata dalla giornalista del Sole 24 Ore Laura La Posta, ha aperto il suo intervento con un elogio all’iniziativa. “gli Stati Generali della Green Economy sono diventati un centro di idee e un faro per il settore”, ha dichiarato Pietro Colucci.

Colucci ha inoltre sostenuto che la green economy non debba essere autoreferenziale e ha stigmatizzato il fatto che ancora, “nonostante le dichiarazioni di principio, l’agenda verde del Governo non c’è”.

Green economy significa anche occupazione ed una valida alternativa per l’uscita dalla crisi economica. A tale proposito, Colucci ha ricordato che il settore genera in Italia circa 3 milioni di posti di lavoro, in base a quanto riportato da un recente rapporto della Fondazione Symbola.

Nel corso del suo discorso, Colucci ha inoltre sottolineato che le aziende devono essere dotate di capacità di innovazione. “L’elemento centrale del modello e del settore deve essere l’innovazione. Contribuisce all’incremento dei salari e dell’occupazione”, ha dichiarato Colucci. Le imprese, secondo il top manager, devono inoltre “lavorare al superamento delle discariche”.

In conclusione, il Presidente di Kinexia ha puntellato il suo intervento in quelli che egli reputa i quattro capisaldi nella relazione con l’ambiente: politica, lavoro, innovazione e ruolo delle imprese.

 

Pietro Colucci, president of Kinexia, at the states general of the green economy

The third edition of the States General of the Green Economy was held on the 5th and 6th November 2014. At the event, promoted by the National Council made up of 67 business organizations that represent the green economy in Italy, took part the main stakeholders in this field.

This year’s edition, organized in collaboration with the Italian Ministry of Environment and the Ministry of Economic Development, was held during the Ecomondo-Key Energy-Cooperambiente event at Rimini. The aim of the initiative is “to foster green economy in order to move out of the current Italian economic crisis.”

Pietro Colucci, green economy businessman, President and CEO of Kinexia SpA, was among the speakers. Colucci, during the 6th November morning session moderated by Laura La Posta journalist of Il Sole 24ore, started his speech with a praise to the initiative. “The States General of the Green Economy have a key role and they are a lodestar for the sector”, Pietro Colucci said.

He also underlined that green economy should be supported by the government too, pointing out that “the Government still doesn’t have an agenda about that”.

Green economy also means employment and a way to move out of this economic and financial crisis. In that respect, Mr. Colucci reminded that this sector in Italy generates about 3 million jobs, according to a report of the Symbola Foundation.

During his speech he highlighted that companies need innovation. “Innovation must be the key element of the model and of the sector. It fosters salary and employment growth” declared Mr. Colucci. In his opinion, companies also “have to work to go beyond landfills”.

In conclusion, the President of Kinexia resumed the four cornerstones when talking about environment: politics, work, innovation and the key role of companies.

Advertisements

About Pietro Colucci

Pietro Colucci è Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Waste Italia e Presidente di Innovatec.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s