I NANO-PUNTI D’ORO CHE CATTURANO LA LUCE

Gli ingegneri chimici della Stanford University sono giunti a una scoperta che potrebbe rivoluzionare il mercato delle celle fotovoltaiche.
Il team è riuscito infatti a creare il più piccolo, e contemporaneamente più efficiente, assorbitore di luce visibile mai creato al mondo.
Più sottile di un foglio di carta, la nano-struttura porterebbe a un incremento delle prestazioni nel settore e a un minor dispendio economico.
L’impresa è stata portata a termine grazie allo sfruttamento dei nano-punti (o “nanodots”) di oro, che assorbono la luce dei 600 nm, ovvero le onde luminose di color rosso-arancio.

Per maggiori informazioni:
http://www.rinnovabili.it/energia/fotovoltaico/nanodots-assorbitore-luminoso-655/

Advertisements

About Pietro Colucci

Pietro Colucci è Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Waste Italia e Presidente di Innovatec.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s