BIOCOMBUSTIBILI, BIOPLASTICHE E BIO-FARMACI: LE TECNOLOGIE DEL FUTURO

Biocombustibili, bioplastiche e bio-farmaci rientrano nella macro-categoria delle biotecnologie industriali, un settore in via di espansione destinato a diventare in futuro uno dei più redditizi dal punto di vista economico e, al contempo, uno dei meno dannosi per l’ambiente.

I biocarburanti sono il ramo più fecondo: il costo elevato del petrolio e la ricerca di una fonte di energia alternativa ne stanno favorendo sempre più la diffusione.
Le bioplastiche rappresentano, oggi, un’alternativa sostenibile alla plastica tradizionale.
I campi di applicazione in questo ambito sono molteplici e il mercato è in via di espansione, soprattutto nel settore della ristorazione e dell’imballaggio.
Con i bio-farmaci, infine, si è stimato che il processo biotecnologico è in grado di ridurre del 40% il costo e del 30% le emissioni di anidride carbonica prodotte durante la creazione di vitamine per via chimica.

Il futuro è roseo: oltre ad avere un impatto significativo dal punto di vista economico, le biotecnologie industriali hanno le potenzialità per migliorare sia la società che l’ambiente in cui viviamo.
Con la giusta incentivazione e un supporto finanziario, il settore potrà arrivare a un contributo economico pari al 39% dell’output totale delle biotecnologie (fonte: Rapporto OCSE).

Advertisements

About Pietro Colucci

Pietro Colucci è Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Waste Italia e Presidente di Innovatec.
This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s