GRAFENE PER COMBATTERE L’INQUINAMENTO

Un’avanzata tecnologia americana perfezionata in Italia: si tratta di una nano particella in grado di combattere l’inquinamento dell’acqua di mari e laghi, il grafene.
Questo materiale, leggerissimo, permette di rimuovere sostanze come olio, idrocarburi e liquidi inquinanti presenti in abbondanza sulla superficie delle nostre acque. Una scoperta che verrà presto certificata  dal ministero dell’Ambiente.

Per ogni grammo di grafene è possibile assorbire e quindi rimuovere dall’acqua circa 200 gr di olio; quest’ultimo potrà poi essere inoltre riutilizzato in diversi modi, ad esempio per produrre calore.

I costi di questa operazione sono estremamente contenuti: per un kg di olio assorbito si spendono solamente 0,125 euro. Un rapporto costo/efficienza altamente conveniente.
Presto potremo quindi vedere circolare nei nostri mari imbarcazioni che trainano salsicciotti imbottiti di grafene.

Il passo successivo potrebbe essere quello di inserire la nano particella nei pneumatici per auto: questa sostanza non solo è potenzialmente in grado di catturare diossine nocive o fumi  inquinanti ma migliora la resistenza al rotolamento, consumando meno energia.

Advertisements

About Pietro Colucci

Pietro Colucci è Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Waste Italia e Presidente di Innovatec.
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s